The Two Sisters, Henri Fantin-Latour (1859).

Codes, Devices, and Reality

It’s summertime. In Bellerive by the Murtensee, Switzerland, a scientist, Pietro Brahe, and a writer, Ira Epstein, enjoy the fireworks’ show offered by the city of Geneva to celebrate the latter. In the darkness of Epstein’s garden, the two protagonists of Atlante occidentale (Del Giudice 1983, not translated in English), raptly look at the fireworks’ fluidity, speed, and the fleetingness. Which in this novel become a metaphor … Continue reading Codes, Devices, and Reality

The Two Sisters, Henri Fantin-Latour (1859).

Codici, artifici e realtà

È estate. A Bellerive sul Murtensee, in Svizzera, uno scienziato, Pietro Brahe, e uno scrittore, Ira Epstein, si godono lo spettacolo dei fuochi artificiali offerti dalla città di Ginevra in onore di quest’ultimo. Immersi nel buio del giardino, i due protagonisti di Atlante occidentale  (Del Giudice 1983), osservano assorti la fluidità, la velocità e l’inafferrabilità dei giochi pirotecnici. Che in questo racconto diventano metafora di … Continue reading Codici, artifici e realtà