writing tools

Dalla penna alla tastiera e oltre

Già nella seconda metà del XIII secolo Guido Cavalcanti rifletteva sugli strumenti che usava per scrivere:

Noi siàn le triste penne isbigotite,
le cesoiuzze e ’l coltellin dolente,
ch’avemo scritte dolorosamente
quelle parole che vo’ avete udite.

E noi quali strumenti usiamo tutti i giorni per scrivere? Abbiamo abbandonato penne e matite per tastiere e mouse? E come siamo arrivati fin qui? Come si sono evoluti gli strumenti della nostra scrittura?

La British Library di Londra ha organizzato una mostra per farci riflettere su questi temi.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s